Logo Dimed
Home Il centro Servizi Assicurazioni obbligatorie Abstract Per la gestante Per lo specialista

La gravidanza di settimana in settimana


4-5 settimane
È possibile eseguire il test di gravidanza già il primo giorno dopo la mancata mestruazione, utilizzando preferibilmente la prima urina del mattino. Se il test è positivo, raramente si tratta di un errore. Un risultato negativo è meno affidabile. Quindi, in mancanza di mestruazioni, deve essere ripetuto dopo qualche giorno.
L'embrione a quest'epoca misura circa 5 mm ma il cuore batte già, il cervello inizia a formarsi ed il sesso è determinato.

6-7 settimane
Il battito del cuore può essere visto con l'ecografia. Se non si vede non è detto che si tratti di un aborto. La paziente deve essere controllata nuovamente dopo qualche giorno perché la gravidanza potrebbe essere iniziata più tardi rispetto alla data presunta dall'ultima mestruazione.
Alla fine di questo periodo l'embrione è lungo circa 10 mm.

8-9 settimane
Conviene eseguire il primo controllo ecografico, se non è stato già effettuato.
In questo periodo procede la formazione di occhi, bocca, orecchie, mani e piedi, cuore, polmoni, reni, fegato ed intestino. L'embrione cresce fino a 22 mm.

10-14 settimane
Alla 12a settimana il feto è completamente formato e d'ora in avanti dovrà crescere e maturare.
Il bambino si muove ma i suoi movimenti non possono ancora essere avvertiti dalla mamma.
Con l'ecografia si può sentire il battito cardiaco: la sua frequenza è di 120-160 battiti al minuto.
Il bimbo raggiunge gli 85 mm e pesa circa 100 grammi.
I sintomi fastidiosi della gravidanza (nausea, etc.) possono iniziare a migliorare e diminuisce il rischio di abortire.
In quest'epoca si esegue lo studio ecografico della translucenza nucale.

15-22 settimane
Il bimbo cresce rapidamente. A 20 settimane la mamma avverte i primi movimenti fetali. A 22 settimane il bimbo pesa circa 500 grammi.
Fra la 19a e la 21a settimana si esegue l'ecografia del II trimestre.

23-30 settimane
Il bambino deglutisce piccole quantità di liquido amniotico ed urina nel sacco amniotico. Può avere il singhiozzo e si succhia spesso il pollice. Gradisce la musica e può distinguere la luce dal buio.
Dopo la 24a settimana il bambino è "vitale", cioè ha probabilità di sopravvivenza in caso di parto prematuro. Alla 30a settimana il bimbo pesa circa 1400 grammi.
Le gestanti che lavorano devono redigere il certificato di astensione obbligatoria dal lavoro e farlo firmare dal proprio ginecologo. Se la gravidanza procede senza complicazioni i controlli ostetrici vanno effettuati ogni mese.

31-36 settimane
Il bambino può mettersi già in posizione (a testa in giù). Tuttavia, se fosse in presentazione podalica, potrebbe sempre girarsi entro le ultime settimane di gestazione.
È importante controllare che il feto si muova (minimo 10 movimenti dalla mattina alla sera ma solitamente sono molti di più) e che le contrazioni non diventino frequenti o dolorose, né che vi siano perdite di liquido amniotico dalla vagina. Per questo è meglio tenere già preparata la borsa per l'Ospedale (pannoloni, camicia, documento d'identità, esami effettuati).

37-40 settimane
All'inizio del nono mese il feto intensifica i movimenti simil-respiratori anche se non c'è aria nei suoi polmoni. Se la testa del bambino scende nella pelvi la pancia della mamma si abbassa.
I controlli ostetrici si fanno quindicinali o settimanali.
Alla 40a settimana il bambino è lungo circa 50 cm.


© Dimed Informatica srl 2011. Tutti i diritti riservati. Termini d'utilizzo
Progetti Creativi. Graphic and Web Design